ALIMENTAZIONE

I Disturbi Alimentari consistono in disfunzioni del comportamento alimentare e/o in comportamenti finalizzati al controllo del peso, delle forme e dell’immagine corporea, che danneggiano in modo significativo la salute fisica o il funzionamento psicologico.

Le persone che soffrono di Disturbi Alimentari mostrano difficoltà specifiche nel rapporto con il cibo e con il proprio corpo.

Tra i Disturbi dell’Alimentazione i quadri clinici che si osservano più frequentemente sono:
  • Anoressia Nervosa
  • Bulimia Nervosa
  • Binge Eating

Per ricevere maggiori informazioni o fissare un appuntamento con uno Psicologo Psicoterapeuta di Studio Porta Nuova, troverete i riferimenti in contatti.

ANORESSIA

L’Anoressia Nervosa si caratterizza per:

1. Eccessiva valutazione e controllo della forma del corpo; autovalutazione centrata principalmente, o esclusivamente, sulla forma del corpo, del peso e sulla capacità di controllarli.

2. Mantenimento volontario di un basso peso (mantenimento di un peso corporeo inferiore all’85% di quello previsto rispetto all’Indice di Massa Corporea).

Leggi di più

L’Anoressia Nervosa può essere “not purging” o “purging”; in quest’ultimo la volontaria restrizione nell’assunzione di cibo è accompagnata da esercizio fisico eccessivo e comportamenti compensatori quali abuso di lassativi e/o diuretici, vomito.

La sua diffusione sembra essere di gran lunga maggiore nei paesi industrializzati, dove vi è abbondanza di cibo, e in cui, specialmente per il sesso femminile, è enfatizzato il valore della magrezza.

L’anoressia nervosa si manifesta prevalentemente nel sesso femminile e in molti casi l’esordio coincide con la pubertà, un momento in cui l’adolescente si trova a dover fronteggiare le sfide proprie di quella fase di vita, quali la sessualità e i cambiamenti del proprio corpo.

I livelli di autostima sono fortemente influenzati dalla forma fisica e dal peso corporeo: la perdita di peso è considerata come una straordinaria conquista e un segno di ferrea autodisciplina, mentre l’incremento ponderale è esperito come un’inaccettabile perdita della capacità di controllo.

Leggi meno

BINGE EATING

Il Disturbo di Alimentazione Incontrollata (Binge Eating Disorder – BED) si caratterizza per ricorrenti abbuffate in assenza del comportamento di controllo del peso riscontrato nella Bulimia Nervosa.

Generalmente è presente una condizione di sovrappeso o di obesità che determina marcato disagio e bassa autostima.

Le persone affette da Binge Eating sono molto preoccupate per il loro comportamento alimentare, se ne vergognano e lo giudicano un grave..

Leggi di più

problema, sia per la sensazione di perdita di controllo e di voracità che quotidianamente manifestano, sia per le conseguenze che le abbuffate hanno sul peso corporeo e sulla salute, con complicanze mediche secondarie (diabete mellito, malattie cardiovascolari, apnee notturne, ipertensione arteriosa).

Da un punto di vista psicologico chi presenta un Disturbo da Alimentazione Incontrollata può manifestare disturbi depressivi e isolamento sociale a causa del problema alimentare o della condizione fisica di obesità.

Leggi meno

BULIMIA

La Bulimia Nervosa è un Disturbo Alimentare caratterizzato da:

1. Eccessiva valutazione della forma del corpo, del peso e autovalutazione centrata sul controllo di queste caratteristiche, come nell’Anoressia Nervosa.

2. Abbuffate ricorrenti. Una “abbuffata” è un episodio di alimentazione durante il quale viene ingerita una quantità di cibo eccessiva; il soggetto sperimenta durante questo episodio un senso di perdita di controllo.

Leggi di più

3. Comportamento estremo nel controllo del peso (es., restrizione dietetica sostenuta, ricorrenti episodi di vomito autoindotto, uso improprio di lassativi e diuretici, eccessivo esercizio fisico, utilizzo di farmaci anoressizzanti).

Spesso può comparire senso di colpa durante o immediatamente dopo ogni abbuffata, oltre che vergogna, tanto da nascondere la propria condotta alimentare e abbuffarsi in solitudine.

Per chi soffre di Bulimia Nervosa il peso e le forme corporee sono i due fattori principali su cui basare la propria autostima. Lo stile di pensiero che si riscontra nella Bulimia Nervosa non prevede compromessi, è del tipo “tutto-o-nulla” e ciò rende difficile il raggiungimento di un equilibrio nella propria alimentazione.

Una persona con Bulimia Nervosa può essere di peso normale, sottopeso o sovrappeso, diversamente da una persona con Anoressia Nervosa che è sempre sottopeso.

Il peso, tuttavia, può variare enormemente e oscillare nel tempo, con significative conseguenze sul proprio stato di salute.

Leggi meno